Hashtag: cosa sono e 3 motivi per utilizzarli

/, News, Social media/Hashtag: cosa sono e 3 motivi per utilizzarli

Hashtag: cosa sono e 3 motivi per utilizzarli

Che cosa sono gli hashtag


Il termine hashtag nasce unendo due parole: hash indica in inglese il simbolo cancelletto, mentre tag vuol dire parola chiave oppure etichetta.

Si tratta di un neologismo per indicare una tendenza molto diffusa sui social network e che indica una parola che segue un cancelletto. In questo modo è possibile identificare un argomento, una tematica oppure un personaggio, così da creare un flusso di messaggi facilmente reperibili all’interno della piattaforma. Se l’hashtag viene ripreso da altri utenti, può servire a are vita a una vera e propria conversazione e in alcuni casi diventa persino virale.

Perché usare gli hashtag: identificare gli argomenti


Una delle utilità dell’hashtag è legato ai motivi della sua nascita: infatti a partire dal 2007 è stato usato su Twitter per dare vita ad argomenti chiave per renderli facilmente rintracciabili. Proprio per questo motivo è stato successivamente adottato anche su altre piattaforme social, ad esempio Instagram e Facebook. Usando gli hashtag si dà a ogni utente potenzialmente interessato all’argomento la possibilità di trovarlo rapidamente sul social. Infatti uno dei vantaggi di questa funzione è migliorare e rendere più veloce la ricerca sul portale, così da ordinare i post e ottenere facilmente le informazioni in questione. Al tempo stesso si ottiene l’effetto collaterale di poter creare delle vere e proprie conversazioni che coinvolgono più utenti e che hanno come argomento lo stesso tema. Consente di identificarle in maniera univoca e immediata. Così basta digitare nel campo di ricerca l’hashtag per vedere quali sono gli ultimi post pubblicati su quel tema.

Creare filtri nella ricerca social e aumentare la propria visibilità


Tra i motivi per usare gli hashtag si ricorda la possibilità di inserire dei filtri nella ricerca, così da poter ridurre la confusione nelle operazioni di ricerca. Infatti non bisogna dimenticare che i social network vedono la presenza di milioni di utenti e la pubblicazione di centinaia di post contemporaneamente. Consentono di dare ordine ai contenuti, catalogandoli per argomenti in base a etichette prestabilite. Inoltre questa tendenza permette di aumentare la propria visibilità sulla piattaforma. Infatti molti social network, soprattutto Twitter e Instagram, mettono a disposizione degli utenti la possibilità di creare hashtag globali, che possono essere adottati anche da altri account. Si tratta di un grande vantaggio, in grado di aumentare la promozione di un evento oppure di una località. Questo fatto vale persino per i profili personali perché diventa possibile condividere un’esperienza oppure dare risalto ai propri post grazie ai follower degli altri utenti che usano lo stesso hashtag. Inoltre possono diventare molto popolari e sono tra gli elementi maggiormente responsabili della viralità di alcuni post. Infatti più un’etichetta viene usata e maggiore è la sua visibilità all’interno del social. Di conseguenza se ne massimizza la risonanza, che ha effetti positivi su tutti i post collegati a questo particolare hashtag.
Fonte immagine: pixabay

2019-01-15T12:26:35+01:00sabato 10 Novembre 2018|Blogging, News, Social media|